Merkzettel
()
Castel Annaberg in Val Venosta
www.suedtirol-ferien.it

Val Sarentino


Val Sarentino

Associazione turistica: Val Sarentino
Via: 
Piazza Chiesa 9
Cap/Città: 
I-39058 Sarentino (BZ)
Tel.: 
+39 0471 623 091
Fax: 
+39 0471 622350
Sito web: 


Val Sarentino

Ma lo sai, dove ci troviamo?
Finalmente, Elisabetta e Fabiano si stanno godendo un`altra vacanza con i loro genitori nella vallata alpina inondata dal sole. A soli 16 chilometri dal capoluogo di provincia, Bolzano, in direzione nord, si apre un`ampia valle costellata da vecchi masi e paesini dall`atmosfera idillica, immersi tra lussureggianti prati verdi e circondati da salubri boschi e possenti massicci rocciosi. All`imbocco della Val Sarentina, i castelli medievali ben fortificati testimoniano la grande importanza dell`antica via di transito dell`epoca, mentre sopra il paese di Sarentino viglia Castel Regino.

Vacanze per 4 stagioni

La Val Sarentino si presenta:
Con un territorio di 303 km2, la valle della natura e delle tradizioni è il primo comune dell' Alto Adige per estensione, esso conta dieci frazioni situate tra i 970 ed i 1.500 metri di quota.
Abitanti: 6.300, posti letto: 1.500,
capoluogo: Sarentino (2.000 abitanti - 970 metri s.l.m.)

Offerte vacanze in Val Sarentino

... in primavera, estate ed autunno ...

Oltre 300 di km itinerari escursionistici perfettamente segnati, passeggiate nel fondovalle, cabinovia a Reinswald / S. Martino, 4 campi da tennis, 1 piscina pubblica, 1 maneggio (cavalli avelignesi), 4 piste birilli, campi da gioco per bambini, itinerari e noleggio Mountainbike, parapendio e deltaplano, concerti, feste folcloristiche, programmi speciali per bambini, bagno di mugo e centro Kneipp, mostre dell' artigianato locale.

Una valle per innamorarsi

La tradizione è sempre molto viva ...

La fede profondamente radicata si manifesta anche nella particolare cordialità della popolazione locale e nell' originalità dei costumi. L' uso del dialetto è straordinariamente vivo e di particolare rilievo è l'abilità artigianale nella realizzazione di prodotti artistici, come ad esempio i particolari ricami tipici realizzati con le penne di pavone.

Costumi

La Val Sarentino è una delle poche valli in Alto Adige nella quale anche ai giorni nostri, di domenica ed a volte nei giorni feriali, gli abitanti portano il costume locale. Nelle sue parti, esso ha un aspetto semplice ma prezioso e nobile. È considerato uno dei costumi dallo stile più sobrio tra tutti quelli del territorio di madrelingua tedesca ed ha mantenuto la sua antica natura. Avendo osservato un gruppo di Sarentinesi, Ludwig Thomas scrisse che per il loro aspetto distinto gli avevano ricordato i lord inglesi. Un piccolo segreto per le nostre ospiti che incontrano un uomo in costume: se porta un fiocco rosso sul cappello è ancora scapolo, se porta un fiocco verde significa che la moglie non è lontana.


Usanze

In una valle dove gergo e costumi sono così vivaci non è un caso che vengano osservate delle tradizioni altrettanto vivaci ed originali. L'anno sarentinese è intimamente legato alle feste religiose. Tutta la valle, salvo pochissime eccezioni, è di fede cattolica. Tra tutte le diverse festività c'è una serie di tradizioni radicate che vengono scrupolosamente celebrate: processioni, benedizioni delle case, pellegrinaggi e tante altre si sono tramandate nei secoli. Ma anche le feste popolari come p.e. il Sarner Kirchtag, il mercato contadino e il Klöckeln, un' uso precristiano in occasione dell'avvento, hanno un'antica tradizione. Tutte queste usanze si sono mantenute intatte fino ad oggi.

I Sarentinesi -
persone diligenti ed abili artigiani


E' ammirevole con quale attenzione il contadino sarentinese cura i suoi poderi. Ogni maso anche il più isolato è ben coltivato, anche i prati più irti vengono mietuti e la maggior parte dei pascoli viene ancora lavorata. Oltre ad occuparsi di questi faticosi lavori, il Sarentinese è sempre stato anche un abile artigiano.


In Newsletter eingetragen.